App per imparare l’inglese, quali sono le migliori per adulti e bambini

App per imparare l’inglese, quali sono le migliori per adulti e bambini

Ci sono molte app per imparare l’inglese e questo potrebbe essere il momento migliore per iniziare, specialmente se ti ritrovi a passare più tempo a casa a causa di quarantene e distanziamento sociale e vuoi sfruttare quel tempo imparando qualcosa di utile, come l’inglese.

Le migliori app per imparare l’inglese possono aiutarti a costruire un vocabolario, sviluppare una grammatica adeguata e infine diventare fluente attraverso lezioni facili da seguire e memorizzare. Le app per l’inglese sono anche molto economiche, soprattutto se confrontate con i corsi di lingua tradizionali.

Ecco quali sono secondo noi le migliori app per l’apprendimento delle lingue che consentono di imparare l’inglese a grandi e piccini.

Migliori app per imparare l’inglese

Babbel: la migliore app in assoluto per imparare l’inglese

Babbel offre lezioni concise per consentirti di imparare l’inglese sfruttando i tempi morti fra un impegno e l’altro. Le lezioni vengono create da madrelingua esperti di didattica delle lingue e coprono scenari di vita reale. L’app ti fa ripassare il vocabolario attraverso i livelli, un metodo collaudato che aiuta gli studenti a memorizzare le nuove parole a lungo termine.

Ho trovato Babbel il più simile a un corso di lingua straniera serio e ben strutturato. Il design minimalista dell’app aiuta a evitare che una nuova lingua appaia opprimente, senza renderla noiosa. Ogni lezione ti guida attraverso le traduzioni e include variazioni della parola o frase, immagini e se è formale o informale.

Puoi anche vedere come le parole che stai imparando sono usate in conversazioni di vita quotidiana, ascoltarle, ripetere le frasi e migliorare la tua pronuncia grazie al software di riconoscimento vocale. Le lezioni di 15 minuti si incastrano facilmente fra un impegno e l’altro: sui mezzi di trasporto, in coda alle poste, prima di andare a letto o durante la pausa pranzo. La sezione dell’app Le mie attività ti consente di tenere traccia di tutti i tuoi progressi.

Duolingo: per approfondire le lingue

Duolingo è un’app per imparare l’inglese e le altre lingue straniere che trasforma lo studio in un gioco. Per questo si tratta di una app per imparare l’inglese adatta anche ai bambini, magari più grandicelli. Questa app ti aiuta a rimanere motivato con frequenti promemoria e premi virtuali per i tuoi progressi. Il gufetto mascotte di Duolingo ti guida attraverso le lezioni e subisce conseguenze negative se non sei costante.

L’interfaccia dell’app è colorata e offre brevi esercizi simili a un gioco. L’app non limita il numero di lingue che puoi provare a imparare contemporaneamente.
Anche se hai “padroneggiato” un’abilità linguistica raggiungendo un livello superiore, l’app per imparare l’inglese di Duolingo ti permette di ripassare le lezioni passate per non farti arrugginire sulle basi. Praticando di nuovo un’abilità si riparerà.

Contrariamente a quanto si pensi Duolingo non è gratis: offre un’abbonamento premium che include un’esperienza senza pubblicità, lezioni scaricabili e “salute” illimitata.

Mondly: ideale per aiutarti a ricordare frasi specifiche

Perché ti consente di imparare qualsiasi lingua dalla tua lingua madre Mondly ritiene di essere più veloce e più naturale di altre app per coloro che non sono madrelingua inglese. Offre anche una versione per bambini per motivare tutta la famiglia a imparare insieme.

Simile a Drops, Mondly è un’app divertente e colorata che ha molteplici funzionalità di cui approfittare anche se non ti iscrivi a premium. Ho provato il corso di inglese per principianti su questa app e mi è piaciuta la funzione di mostrarti diverse coniugazioni se clicchi sui verbi. L’app comprende immagini, traduzioni e tracce audio per aiutare il tuo specifico stile di apprendimento dell’inglese.

La pronuncia delle parole e delle frasi è piuttosto melodica, facilitando la memorizzazione.

Memrise: l’app per imparare un inglese colloquiale

Includendo video di parlanti madrelingua, Memrise offre agli utenti un’idea di come suona l’inglese in situazioni reali. Utilizza inoltre tecniche mnemoniche comprovate per cementare le lezioni nel cervello più velocemente, nonché un algoritmo che si adatta al ritmo e allo stile del tuo apprendimento. Tiene inoltre traccia delle parole che hai imparato.

Una delle mie parti preferite di Memrise è l’uso di brevi video per mostrare come i veri parlanti madrelingua esprimono frasi diverse in conversazione. Ho provato il corso di inglese e già dalla prima lezione ho potuto ascoltare il tono della voce e la pronuncia colloquiale, oltre a vedere la traduzione letterale della frase e l’uso di genere. L’app ti aiuta anche a individuare proprietà linguistiche frequenti nella lingua inglese per facilitare il miglioramento delle tue abilità.

Alcune lezioni sono disponibili gratuitamente ogni giorno, ma il programma completo si sblocca abbonandoti a Memrise Pro.