Cosa vedere a Marsiglia: la città della Provenza e del Maestrale

Cosa vedere a Marsiglia: la città della Provenza e del Maestrale

Ecco una breve guida su cosa vedere a Marsiglia, sia che si tratti di una gita di un giorno o di mezza giornata da trascorrere nella città della Provenza.

Cosa vedere a Marsiglia in mezza giornata

La Cattedrale di Notre-Dame de la Garde

La visita della città di Marsiglia dovrebbe iniziare proprio dal piazzale della Cattedrale di Notre-Dame de La Garde che domina la città e da cui si ammira uno splendido panorama sulla città e sul Mediterraneo.
Dunque, se c’è una cosa da vedere a Marsiglia in mezza giornata è sicuramente questa splendida cattedrale. Costruita in stile romanico-bizantino per la quale si è attirata tante critiche, la basilica è sormontata da una statua della Madonna che i marsigliesi chiamano affettuosamente Bonne-Mére.
In realtà questa struttura è composta da due chiese: una inferiore, a forma di cripta, ed una superiore, il santuario consacrato alla Vergine con straordinari mosaici a fondo oro, marmi colorati e innumerevoli ex-voto alle pareti, segno dei miracoli (presunti o reali) compiuti dalla Vergine.

Il Porto Vecchio

Un’altra tappa obbligata tra le cose da vedere a Marsiglia in mezza giornata è il Porto Vecchio: sintesi dello spirito della città. Qui troviamo mercati di pesce, barche che rientrano, ristoranti, caffè. Tutto questo crea un paesaggio autentico, non turistico. Da circa 2600 anni, dalla fondazione di Massalia ad opera dei greci, la vita di Marsiglia si è svolta prevalentemente qui.

Il centro storico e il Quartiere Le Panier

Il centro storico di Marsiglia si identifica per gran parte nel quartiere di Le Panier.
L’origine del nome incerta ma sembra che derivi da un’antica locanda del 1600 che si chiamava “Le Logis du Panier”. Qui troveremo panni stesi e vecchi seduti fuori ai bassi, odore di bouillebasse e ratatouille, gente che urla e donne che tornano dalla spesa.
Dopo esser stato considerato uno dei posti più pericolosi d’Europa, dal 1983 la città di Marsiglia e la Commissione Europea hanno intrapreso la ristrutturazione del quartiere. Qui troveremo locali, botteghe di artisti, pittori e ceramisti che convivono convivono con la parte più popolare e gli immigrati corsi e del nord Africa.
All’interno di questo quartiere meritano una visita la Chiesa degli “Accoules” dove si trova una pietra del Golgotaad espiazione di tutti i crimini commessi durante la Rivoluzione“.

Cosa vedere a Marsiglia in un giorno

La Chiesa della Vieille Charité

Una cosa da vedere a Marsiglia in un giorno è sicuramente la Vieille Charité situata nel cuore di Le Panier. Si tratta di un antico ospizio magnificamente recuperato e ristrutturato. Intorno alla cappella si snodano le camere che accoglievano i poveri ed i diseredati. Il restauro della chiesa è stato il traino per il recupero di tutto il quartiere di Le Panier, che era diventato quasi un ghetto.

La Riva Nuova

Di fronte al Porto Vecchio si apre la Rive Neuve di Marsiglia. Questo nome non deve ingannare. Infatti, lastoria di questa parte di Marsiglia arriva da lontano: per molti secoli luogo di acquitrini malsani, rimase disabitato fino a quando nel 1400 si decise di costruire i vecchi arsenali poi ampliati da Luigi XIV nel 1660.
Infatti, proprio qui vivevano fino a 10.000 galeotti (gli imbarcati nelle Galere da guerra), spesso in condizioni di vita terribili. Molti di loro sopravvivevano lavorando anche nei saponifici di questa parte di Marsiglia o con piccoli commerci nel porto.
Al giorno d’oggi, la Riva Nuova è un luogo molto animato, dove tra piazze alberate e palazzi neoclassici, marsigliesi e turisti si incontrano ai tavoli dei numerosi bar e ristoranti.

La Cattedrale de la Major

La Cattedrale de la Major è in realtà composta da due chiese: l’Antica Major, costruita nella metà del 1100 secolo, è stata tagliata in due con la costruzione nel 1850 della Nuova Major, la parte attualmente visibile e visitabile della chiesa.
I lavori per la costruzione di questa cattedrale hanno portato alla luce uno splendido battistero paleocristiano nel piano centrale, quadrato all’esterno e ottagonale all’interno, il quale però è stato nuovamente seppellito. Inspiegabile, dal momento che lo si considera come uno dei più belli e grandi di tutta Europa.
L’Antica Major si trova proprio accanto alla Nuova ma, purtroppo, è chiusa e non visitabile.

Cosa vedere a Marsiglia e dintorni

La Corniche, Vallon des Auffes e i Calanchi

Una cosa da vedere a Marsiglia e dintorni è certamente la parte che comprende La Corniche, una splendida passeggiata che si può fare a piedi o in tram lungo una strada panoramica di 5 km. Questa nasce nel 1848 senza alcuno scopo turistico ma solo per dare lavoro a circa 8000 operai disoccupati. I lavori, durati 15 anni, hanno creato una delle strade più belle e famose del mondo. Tra scorci sul mare e qualche orrore di cemento, consigliamo una sosta nel caratteristico il Vallon des Auffes, piccolo porto di pescatori dove si mangia una eccellente “bouillabaisse” (zuppa di pesce) e altre specialità locali.
Andando verso Cassis, invece, si entra nel Parco Naturale dei Calanchi, meravigliose scogliere a picco sul mare.

Il Castello d’If e le Isole delle Frioul

Un’altra cosa da vedere a Marsiglia e dintorni sono le Isole del Frioul, la cui forma irregolare è stata scolpita dal Mistral nel corso dei millenni. Si tratta di un piccolo arcipelago a 20 minuti di traghetto da Marsiglia ed è formato da 4 isole: Pomègues, Ratonneau, If e Tiboulen.
La più conosciuta è sicuramente If. Qui, infatti, vi è un castello che dal 1516 ha svolto per secoli la funzione di prigione. Chi ha letto “Il Conte di Montecristo” di Dumas ricorderà che è in queste celle che Edmond Dantès viene imprigionato e conosce l’Abate Faria.
Le altre isole sono quasi disabitate, per questo intatte, con una natura brulla ma spiagge e acque cristalline davvero invitanti.

Chiudi il menu