Piastra a induzione, quali sono le 3 migliori per la cucina

Piastra a induzione, quali sono le 3 migliori per la cucina

Vuoi acquistare una piastra a induzione portatile? Qui di seguito ti daremo tutte le indicazioni di cui hai bisogno per scegliere quella più adatta alle tue esigenze.

Un fornello a induzione portatile è uno strumento incredibilmente versatile: un vero e proprio piano cottura che potrai usare dove, come e quando vuoi. A dispetto delle sue dimensioni compatte, ha una potenza di tutto rispetto e ti consente di cuocere gli alimenti che preferisci in casa o fuori casa. Potresti ad esempio utilizzarlo per integrare i fornelli che hai in cucina, oppure per cucinare in giardino o in campeggio. Si tratta quindi di una piastra che può essere determinante come soluzione di emergenza, o come opzione per la cottura in mobilità.

Cos’è una piastra elettrica a induzione?

Si tratta di un piano cottura mobile e molto compatto, che può essere usato collegandolo ad una presa elettrica o ad un generatore di corrente. Può avere uno o due fuochi, a seconda del modello, ma le altre caratteristiche sono quasi sempre uguali. Innanzitutto, a differenza di altre piastre portatili per cucinare come quelle classiche, ha una tecnologia molto più avanzata. In pratica, al posto della tradizionale resistenza elettrica troviamo una bobina riscaldante: questa componente crea un campo magnetico in grado di diffondere il calore, e di dissiparlo soltanto in direzione della pentola.

I vantaggi sono tantissimi: per prima cosa, ha un’efficienza energetica superiore (fino al 90%), e consente dunque di sprecare poca energia. In secondo luogo, concentra il calore soltanto in direzione della superficie della pentola o della padella, evitando incidenti e scottature fortuite. Un’altra differenza che troviamo nelle piastre a induzione portatili è il materiale del piano cottura, che non è in ghisa ma in vetroceramica, dotato di touchscreen. Considera però che queste particolarissime piastre ti obbligano ad usare una pentola a induzione, o una padella compatibile con questa tecnologia!

Migliore piastra ad induzione portatile

Aigostar Blackfire 30IAV Ultra Slim 2.000 Watt

È ideale per chi cerca un prodotto poco costoso ma performante e ricco di funzioni. Ha una potenza di 2.000 watt, la funzione di regolazione delle temperature (10 livelli – da 200 w a 2.000 w), e un design davvero elegante e gradevole.

Si tratta di una piastra ad induzione portatile molto compatta e con una potenza di buon livello, con una struttura a singolo punto fuoco. Puoi usarlo ovviamente soltanto con le pentole a induzione, e con un diametro massimo di 20 centimetri, per via delle sue dimensioni ridotte. Il piano in vetroceramica è davvero resistente e ha un design minimal ed elegante, ed è presente l’importantissima funzione di blocco per i bimbi.

Riguardo alla regolazione della potenza, potrai impostare ben 10 livelli di calore diversi, partendo da un minimo di 200 watt (60 gradi celsius) fino ad un massimo di 2.000 watt (200 gradi celsius). Di ottimo livello la dotazione di funzioni, dato che potrai impostare un comodo timer fino a 3 ore, semplicemente agendo sui comandi del vetro touchscreen. Inoltre, c’è la funzione di autospegnimento, che si attiva in caso di surriscaldamento della piastra.

Un’altra funzione utile è quella di mantenimento del calore (Keep Warm), che fa lavorare il fornello a temperature più basse. Ti ripeto che questi prodotti possono essere usati solo con padelle e pentole con fondo magnetico per induzione, e per la piastra di Aigostar vale la stessa regola.

Kitchen Crew a Induzione Portatile 3.500 Watt

Se hai bisogno di una piastra elettrica a induzione portatile, ma adatta soprattutto come piano di cottura extra in cucina, allora ti consiglio questo modello a 2 punti fuoco. È grande e potente, pesa 5 chili e quindi non è molto adatto per il campeggio, però per un utilizzo domestico è praticamente perfetto.

Con questa piastra potrai cucinare sfruttando due pentole o padelle in contemporanea, per via della presenza di due punti fuoco grandi e delle medesime dimensioni. La prima zona di cottura ha una potenza di 1.000 watt, mentre la seconda di 2.500 watt, per una potenza complessiva di ben 3.500 watt. Inoltre, lo spessore sottile ti consente di riporla facilmente, e di portarla con te anche in campeggio, sebbene il peso di 5 chilogrammi sia comunque limitante.

Il controllo della temperatura ti permette di impostare un range di calore da un minimo di 60 gradi fino ad un massimo di 240 gradi. Considera poi che le piastre sono gestite da un sensore indipendente, quindi potrai personalizzare le temperature separatamente, in una zona e nell’altra. In secondo luogo, c’è una protezione elettronica che impedisce ai due punti fuoco di surriscaldarsi, dunque questo prodotto è ottimo anche per una questione di sicurezza.

Per quanto riguarda le funzioni, abbiamo il timer personalizzabile da 1 minuto a 3 ore, la funzione di mantenimento del calore e il blocco di sicurezza per i bimbi. Tutto può essere gestito comodamente tramite il display a LED, dato che ti basterà sfiorarlo per impostare le varie opzioni e il calore desiderato.

Severin SEV1071 Piastra Induzione 2000 Watt

Fra le piastre a induzione portatili con 1 punto fuoco spicca questo modello della Severin, in realtà disponibile anche nella versione a due fornelli. La potenza arriva a 2000 Watt, e le dimensioni compatte sono ideali per un uso sia domestico che in campeggio. Fra le altre cose, è dotata di sensore di riconoscimento delle pentole, che accende la piastra soltanto quando la usi con le stoviglie a induzione.

Ha tutte le virgole al posto giusto, a partire dalla potenza da 2.000 watt, e dalla possibilità di regolare le temperature (minimo 60 gradi, massimo 240 gradi, totale 10 livelli). Si tratta di un modello compatto perfetto per il camping e per le scampagnate, visto che occupa poco spazio ed è leggero. Ricorda che puoi usarla solo con le pentole a induzione, e che il sensore attiva la piastra soltanto quando rileva la presenza del fondo magnetico della pentola o padella.

Le funzioni sono quelle standard: abbiamo il timer impostabile fino ad un massimo di 3 ore, con un allarme acustico che ti avvisa quando raggiunge il tempo che hai settato. Inoltre, è presente la protezione anti-surriscaldamento, insieme al classico display touchscreen, che ti permette di usare il fornello facilmente e in tutta velocità. Il diametro della superficie tonda di cottura arriva a 21 centimetri, ed è un valore piuttosto ampio per una piastra singola portatile.

Ha l’unico difetto di essere un po’ rumorosa, ma dipende dalla sua potenza, dato che a livelli elevati riesce a far bollire l’acqua di cottura in 3-4 minuti circa.

Chiudi il menu